DAL FONDO DEL MARE
Il mare di Guido
In fondo al mare di Guido si affollano
pesci/contenitori di vita
Speranza, rabbia, fantasia, storia, futuro
si sfiorano.
In fondo al mare c’è il nostro passato.
Buio, misterioso, difficile, aggrovigliato su
se stesso.
Ma i pesci di Guido sono pronti a risalire a galla,
verso il futuro, con sguardo propositivo e
gioioso, di rinnovamento, rinascita, abbondanza,
ma non pedissequo o superficiale.
Il fondo del mare è la cassa di risonanza di un
uomo innamorato della vita e delle sue possibilità.
In fondo al mare Sogni e desideri
L’utopia della libertà
(Adalberto Fornario)

 

 

CLICCA sulle opere per ingrandirle


"Nascita, luce, sviluppo, buio, rinascita, sono punti su cui Guido Della Giovanna ritorna con insistenza sperimentando quasi esclusivamente un unico soggetto.Creature acquatiche popolano i suoi dipinti imponendosi solitarie ed immobili su una superficie fissa, quasi terrena.

 

 

La ricchezza delle tecniche impiegate attesta un desiderio incessante di sperimentare, conoscere, raggiungere. Colori squillanti definiscono la ricerca di una condizione di benessere intesa come raggiungibile.

 

Ovunque messaggi positivi, rassicuranti, di fiducia nelle capacità dell'uomo, essere pensante, complesso ma pressoché assente in questi lavori di Guido.  Animali acquatici, allegorie di rinascita e crescita interiore, ritornano costantemente e sembrano avere una Marcyconclusione in “Salvation Concept”. Dolore, rabbia, meditazione…salvezza. La ricerca della consapevolezza, della luce, è condotta attraverso i sensi, oltre che dal raziocinio, ed è rappresentata da quella calma staticità che è sinonimo di riuscita, di realizzazione. Il mondo descritto da Guido è popolato da esseri e strutture di diversa natura che, piuttosto che respingersi, si completano ed ecco che da un pesce può germogliare un fiore". (Fiorella Squillante)

 

 


            Precedente ] Home ]